CiPA-AT Grosseto

Agenzia Formativa & Servizi INN Agricoltura

Corsi di Formazione Professionale

Cia Grosseto

Vicino all’Agricoltore e al Cittadino

round

27 Settembre 2016

Norme per l’etichettatura dei prodotti alimentari


Norme per l’etichettatura dei prodotti alimentari e norme relative agli allergeni presenti nei prodotti alimentari (per aziende agricole e agrituristiche)

Il Regolamento UE 1169/2011 inserisce nuove norme sull’etichettatura dei prodotti alimentari all’art. 9 sono elencate le indicazioni obbligatorie: 1. denominazione dell’alimento; 2. elenco degli ingredienti in ordine decrescente di peso; 3.indicazione di qualsiasi ingrediente o coadiuvante che provochi allergie o intolleranze presente anche in forma alterata nel prodotto finale (allergeni da indicare: cereali contenenti glutine: grano, segale, orzo, avena, farro, kamut o i loro ceppi ibridati o prodotti derivati; crostacei e prodotti a base di crostacei; uova e prodotti a base di uova; pesce e prodotti a base di pesce; arachidi e prodotti a base di arachidi; soia e prodotti a base di soia; latte e prodotti a base di latte; frutta a guscio mandorle, nocciole, noci, pistacchi); sedano e prodotti a base di sedano; senape e prodotti a base di senape; semi di sesamo e prodotti a base di semi di sesamo; anidride solforosa e solfiti in concentrazioni superiori a 10 mg/Kg o 10 mg/litro; lupini e prodotti a base di lupini; prodotti a base di molluschi); 4.quantità degli ingredienti; 5. quantità netta dell’alimento; 6. termine minimo di conservazione o data di scadenza; 7. condizioni di conservazione o di impiego; 8.il nome o la ragione sociale e l’indirizzo del soggetto che commercializza il prodotto ed è responsabile delle informazioni sullo stesso; 9. il paese d’origine o il luogo di provenienza quando per quell’alimento vi sono specifiche disposizioni comunitarie; 10. le istruzioni per l’uso per consentire un uso adeguato del prodotto; 11. per le bevande che contengono piu’ di 1.2 % di alcol in volume, il titolo alcolometrico volumico effettivo; 12. la dichiarazione nutrizionale obbligatoria dal 13 dicembre 2016. Nella dichiarazione nutrizionale devono essere inseriti (requisiti obbligatori) per 100 g o 100 ml di prodotto la quantità di: grassi, acidi grassi saturi, carboidrati, zuccheri, proteine, sale (è possibile indicare se del caso che il contenuto in sale è dovuto esclusivamente al sodio naturalmente presente nell’alimento). Possono essere inseriti elementi facoltativi: acidi grassi monoinsaturi, acidi grassi polinsaturi, polioli, amido, fibre. I sali minerali e le vitamine presenti in quantità significative devono essere inseriti. Quando la quantità di sali minerali e vitamine è significativa è indicato nell’All. XIII del Regolamento UE 1169/2011. Il 15 % dei valori nutritivi di riferimento previsti nell’All. XIII del Regolamento UE 1169/2011 per 100 g o 100 ml per i prodotti diversi dalle bevande. Il 7.5 % dei valori nutritivi di riferimento previsti nell’All. XIII del Regolamento UE 1169/2011 per 100 ml nel caso delle bevande. Il 15 % dei valori nutritivi di riferimento previsti nell’All. XIII del Regolamento UE 1169/2011 per porzione se l’imballaggio contiene una sola porzione. Agriturismo con preparazione pasti: lista delle pietanze con allergeni Per gli agriturismi che svolgono attività di preparazione e somministrazione pasti alimenti e bevande in base a quanto disposto dal Regolamento UE 1169/2011 nella lista delle pietanze per ogni pietanza devono essere indicati gli ingredienti e gli allergeni presenti. L’azienda deve verificare la presenza degli allergeni in tutti gli ingredienti di ogni preparazione. Deve stilare la lista degli ingredienti di ogni preparazione ed identificare la presenza dell’allergene in ogni ingrediente, se presente deve essere evidenziato attraverso un tipo di carattere chiaramente distinto dagli altri ingredienti elencati, per esempio per dimensioni, stile, o colore di sfondo (in grassetto, in stampato, in corsivo, colorato, in modo che sia evidente alla lettura da parte del consumatore). L’azienda deve inoltre garantire che una corretta gestione degli ingredienti allergenici non causi contaminazione di altri ingredienti facendo attenzione alla contaminazione crociata durante la preparazione fra piatti contenenti ingredienti ed allergeni diversi.


Normativa Reg. CE 1169/2011 




Ricerca Groblale Cia Grosseto

Scrivi a Cia Grosseto

Servizio condizionato dal Tuo consenso al trattamento dei tuoi dati personali in base alla Policy Privacy GDPR di Cia Grosseto – Link—->>

In og ni caso non divulghiamo mai i Tuoi dati, la risposta è sempre riservata entro 48 ore.

PRIVACY GDPR


CIA GROSSETO 

Cia Grosseto NON divulga MAI i Tuoi Dati Personali

Informarti è un Tuo Diritto e un Tuo Dovere

PRIVACY GDPR


CIA GROSSETO 

Cia Grosseto NON divulga MAI i Tuoi Dati Personali

Informarti è un Tuo Diritto e un Tuo Dovere