Rifiuti speciali – adempimenti delle imprese


Le imprese agricole che producono rifiuti pericolosi e non pericolosi sono obbligate alla consegna annuale degli stessi ad aziende di smaltimento autorizzate (indipendentemente dal volume di affari). L’art. 69 della Legge 221/2015 entrata in vigore il 2 Febbraio 2016, ha modificato la precedente normativa relativa a registri di carico scarico e mud. Tale norma prevede che le imprese agricole (art. 2135 c.c.) adempiono all’obbligo di tenuta dei registri di carico scarico rifiuti e del mud con la conservazione per tre anni dei formulari di trasporto dei rifiuti rilasciati dalle aziende di smaltimento in ordine cronologico.


Le imprese che svolgono attività non agricole (es.: conto terzi) sono obbligate alla tenuta del registro di carico e scarico e alla presentazione entro il 30 aprile di ogni anno della dichiarazione MUD. Le aziende iscritte all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali per il trasporto dei rifiuti propri sono obbligate al pagamento della tassa annuale per il trasporto entro il 30 aprile di ogni anno. L’iscrizione all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali per il trasporto dei rifiuti propri deve essere rinnovata ogni 10 anni.


La Confederazione Italiana Agricoltori di Grosseto ha stipulato varie convenzioni con Ditte autorizzate al ritiro di rifiuti speciali. Per informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Tecnico della CIA Grosseto – Via Monterosa 178 Grosseto (GR) – tel. 0564/464865 –  e-mail: a.faralli@cia.grosseto.it.


Share This:

Close Comments

Comments are closed.