Opuscolo RICETTE della MAREMMA (Tradizione e Innovazione), è DISPONIBILE !!


Opuscolo RICETTE della MAREMMA (Tradizione e Innovazione),  è DISPONIBILE !


Le ricette e l’arte di cucinare buoni piatti è un tema che attrae immensa attenzione, complice l’inarrestabile il moltiplicarsi di trasmissioni televisive con chef di fama e cucinieri apprendisti. La cucina toscana in questo contesto ha un ruolo molto importante e la possiamo definire sobria, semplice ed essenziale, una cucina senza fronzoli che non ha bisogno di grandi elaborazioni per conquistare continuamente nuovi ammiratori.

CIPA-AT Cia Grosseto ha pubblicato una raccolta di prodotti e ricette della maremma, ideale da tenere a portata di mano per tutte le esigenze ed in particolare per degustare e conoscere meglio la Maremma, chi davvero ama la cucina e la buona tavola non può non sperimentare queste ricette che hanno il fascino un pò retrò dei ricettari della nonna.

La cucina tradizionale della Marema Toscana è una di quelle cose che puoi consigliare agli amici in quanto vai sempre sul sicuro. La Maremma ed in particolare la Provincia di Grosseto, oltre ad una gastronomia basata sui prodotti del territorio, ha nella gente cha la abita il calore dell’accoglienza, dove il servizio è sincero, diretto, ma sempre cortese e l’ingrediente principale risulta la spontanietà.

Aiutati da un territorio fuori dal comune, lontano da centri industriali, in un ambiente ricco di biodiversità i vini prodotti sono onesti e di grande qualità, dove gli abbinamenti con i piatti della tradizione popolare e contadina risultano sempre efficaci con una costante gratificazione per tutti i sensi, tutto questo è favorito da una agricoltura estensiva, localizzata in un ambiente incontaminato, dove salubrità e qualità delle produzioni agricole sono gli elementi fondamentali, con una grande scelta per l’ospite ed innumerevoli opportunità per il visitatore.

La gastronomia della maremma toscana si contraddistingue per una cucina in generale classica che risulta attuale e sempre mai banale e i piatti tradizionali che per decenni hanno costruito l’immagine di questa parte di Toscana sono un connubio perfetto tra tradizione ed innovazione, dove la storia di questa terra basata sul lavoro contadino non ha mai fermato l’evoluzione delle ricette e gli ingredienti principali erano e sono la qualità dei prodotti e la semplicità di elaborazione

E’ proprio la storia della Maremma che mette in risalto questo bellissimo territorio, dal tempo degli Etruschi, alla lotta contro la malaria, alla transumanza del 900, alla valorizzazione turistica degli ultimi decenni ed in modo particolare in questo ultimo periodo, dove la Maremma Toscana rappresenta una delle mete europee delle vacanze sostenibili.

La tradizione culinaria della Maremma ha origini antichissime e numerosi sono gli agriturismi dove poter conoscere la Maremma classica, quella dei butteri a cavallo e delle distese di campagna colorata.

Le ricette sono riconducibili alla cucina povera toscana, dove semplicità, sobrietà e genuinità sono da sempre le caratteristiche principali, la gastronomia della Maremma è schietta e rustica, ma anche raffinata ed ha un rispetto assoluto degli ingredienti e dei sapori naturali, i piatti sono fatti di poche cose essenziali, con sapori appetitosi, dove tradizione, tipicità e cultura contadina ancora oggi sono gli elementi fondamentali.


qqualy_ricette_2018


In Toscana l’agricoltura è un’attività sviluppata in coerenza con un obbiettivo semplice: produrre qualità per vivere in qualità, ed è così che si preservano i territori, l’ambiente, il germoplasma, la cultura gastronomica, le specificità e soprattutto le comunità che rendono viva, ospitale e accogliente questa meravigliosa terra.

Il lavoro di tanti agricoltori si apprezza in modo tangibile attraverso i risultati che vanta l’agroalimentare toscano con 16 DOP e 15 IGP, (di cui 7 DOP e 7 IGP in provincia di Grosseto), produzioni considerate al vertice della qualità, garantite in egual misura in ogni Stato dell’Unione Europea i cui nomi sono riconosciuti come diritto di proprietà intellettuale, ben identificabili dai rispettivi marchi europei.

La Toscana gode, oltre che di peculiarità artistiche e paesaggistiche conosciute in tutto il mondo, anche di una meritata fama in fatto di enogastronomia, vi è inoltre un catalogo che raccoglie 460 Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT), (di cui 80 nella provincia di Grosseto), che rappresentano una sorta di raccolta storica di eccellenze e tipicità.

Sebbene il vino, l’olio EvO e il formaggio sono i “prodotti principali”, anche altre produzioni alimentari di differenti categorie stanno assumendo un ruolo sempre più importante e l’ARSIA ha censito i prodotti agroalimentari tradizionali, a testimonianza dell’enorme ricchezza che caratterizza tutta la Regione Toscana e che, forse, non è ancora stata scoperta fino in fondo.

Il Vino rappresenta, specialmente in questi ultimi tempi, un elemento di rappresentanza dove la qualità assieme all’evoluzione della vinificazione sono gli elementi caratterizzanti delle produzione di eccellenza, dove si distinguono le cultivar autoctone (Aleatico, Alicante, Ansonica, Ciliegiolo, Canaiolo, Malvasia, Sangiovese, Trebbiano) e i Vini a “marchio”e più precisamente, 2 DOCG, 8 DOC e 2 IGT.


CIPA-AT Cia Grosseto, con un lavoro accurato ha selezionato una serie rappresentativa di Ricette della Tradizione Contadina della Provincia di Grosseto. La raccolta mette in evidenza l’arte culinaria fatta di tradizioni, buon gusto e tanta passione e sono il frutto della memoria di contadine/i che volentieri ci hanno raccontato come cucinavano e come cucinano ancor oggi.


Questi piatti sono adatti ad esperti intenditori e a voraci mangiatori nel perfetto stile Maremmano, Il CIPA-AT Cia Grosseto, pur nascendo come Centro di Istruzione e Assistenza Tecnica in ambito agricolo, si occupa anche della divulgazione e della diffusione della cultura del territorio, in particolare la gastronomia, al fine di sensibilizzare il pubblico e gli addetti al settore, sulle problematiche relative alla conservazione del patrimonio culturale e tradizionale della Maremma Toscana.

E’ possibile sostenere e attivare azioni propedeutiche di valorizzazione delle produzioni tipiche, della gastronomia e del territorio di riferimento anche per mezzo di pubblicazioni divulgative e per questo motivo CIPA-AT Cia Grosseto ha preparato un volume in formato A6 di 40 pagine con una selezione completa dei prodotti tipici e 26 ricette, di terra di mare e vegetariane, per proporsi al pubblico come vetrina di riscoperta ad una cucina semplice e salubre.


La pubblicazione RICETTE della MAREMMA (Tradizione e Innovazione), è disponibile in formato digitale e cartaceo sempre in modo gratuito presso tutti gli uffici territoriali di Cia Grosseto e cerca di contribuire, nei fatti, alla divulgazione del turismo enogastronomico e alla promozione del “Made in Maremma”, ispirandosi a quella capacità di sposare aromi e sapori assieme l’abbinamento tra pietanze e vini di qualità, che vede il Nostro Territorio attore principale nel contesto turistico anche internazionale.


Scarica il Ricettario qualy_2018_04


 

 

Share This:

Close Comments

Comments are closed.