Esonero contributivo datori di lavoro, CD e IAP per mensilità di novembre e dicembre 2020


si informa che da decreto Ristori è previsto un esonero contributivo per i contributi previdenziali ed assistenziali con esclusione dell’Inail, per la mensilità del mese di novembre 2020 per tutte le aziende operanti nella filiera agricola, pesca e acquacoltura, comprese le aziende produttrici di vino e di birra.


Riguarda pertanto l’intero comparto agricolo. Tale esonero si applica sia ai datori di lavoro che assumono manodopera, sia ai coltivatori diretti e Iap iscritti all’Inps.
Per i datori di lavoro, l’esonero è da calcolarsi per la quota a loro carico, relativa alla mensilità del mese di novembre 2020, i cui contributi si verseranno con scadenza al 16 giugno 2021; per ora non si conoscono le modalità di  calcolo.


Per i coltivatori diretti e Iap imprenditori agricoli professionali iscritti all’Inps, l’esonero si applica calcolando 1/12 dei contributi a ruolo per l’anno 2020,  in base alla fascia di reddito agrario di appartenenza e all’età del contribuente. L’esonero si può già applicare sulla rata in scadenza al 16 novembre 2020, oppure sulla rata in scadenza al 16 gennaio 2021.


L’inps ha reso noto solo venerdì le modalità di applicazione di questo esonero, per il quale andrà presentata anche una domanda telematica all’Inps.
Per chi si fosse già rivolto alla nostra struttura chiedendo il ricalcolo, sarà successivamente ricontattato per inoltrare la domanda.
Chi non ha ancora effettuato il ricalcolo, lo faremo sulla rata in scadenza al 16 gennaio 2021; inoltre è prevista una ulteriore quota di esonero (un altro 1/12) per il mese di dicembre 2020, e pertanto dovremo comunque ricalcolare tutte le rate di gennaio 2021.


Le aziende interessate saranno ricontattate nei tempi opportuni.



Close Comments

Comments are closed.