Credito d’imposta 4.0. Le novità dalla legge di bilancio 2021 e Webinar su credito d'imposta 4.0


da www.ciatoscana.eu


La legge di bilancio 2021 interviene con disposizioni migliorative, ancorché transitorie, per il Credito d’imposta investimenti, disponendo una vigenza che traguarda tutto l’anno 2022 ed i primi sei mesi del 2023, con una differenziazione di percentuali e di termini di utilizzazione in compensazione. Nulla viene specificato in merito alla trasferibilità all’anno successivo del credito non utilizzato, che riteniamo comunque possibile per l’interessato. Il riepilogo nella tabella sotto.

Nei documenti a corredo dell’acquisto, in particolar modo nelle fatture ma sarebbe il caso di intervenire anche per gli ordini ed i bonifici, è necessario riportare gli estremi della norma.

Le fatture ed i documenti di cui sopra, eventualmente sprovvisti dei riferimenti di legge, potranno essere integrati:

  • per la fattura cartacea, indicando in modo indelebile anche utilizzando un timbro da apporre sul corpo della fattura, i riferimenti normativi;
  • per le fatture elettroniche:
    1. stampare il documento ed apporre i riferimenti normativi così come detto per la fattura cartacea;
    2. realizzare un’integrazione elettronica della fattura ed unire all’originale della stessa fattura.



Webinar su credito d’imposta 4.0


https://youtu.be/zUE_2Ca_PeI

l’ultimo carattere è una I (i maiuscola) 



 

Close Comments

Comments are closed.