Food for Change, Terra Madre Salone del Gusto 2018 : PARTECIPAZIONI


Il prossimo giovedì 20 settembre avrà inizio il “Salone del Gusto – Terra Madre” organizzato dal 20 al 24 settembre 2018 da Slow Food in collaborazione con Regione Piemonte e Città di Torino. Il più importante evento internazionale dedicato alla cultura del cibo per la XII edizione torna al Lingotto Fiere, dopo l’esperimento en plein air della scorsa edizione al Parco del Valentino.

A seguito dell’accordo di collaborazione sottoscritto con Slow Food Promozione Srl, la Cia – Agricoltori Italiani sarà presente con l’allestimento di uno spazio espositivo di 48 mq, oltre a garantire l’ospitalità gratuita ai delegati di Terra Madre provenienti da diversi Paesi del Mondo, grazie alla preziosa disponibilità delle aziende agrituristiche della regione Piemonte. Le aziende agricole associate Cia possono richiedere l’assegnazione di uno spazio espositivo nell’ambito della Mostra Internazionale Terra Madre | Salone del Gusto 2018 alla tariffa agevolata di € 2.000,00 + IVA 22% anziché € 2.500,00 + IVA (escluso vetrine e banchi frigo), per ciascun spazio espositivo e per l’intera durata dell’evento, presentando domanda di partecipazione entro e non oltre il prossimo 15 luglio. Come da accordi raggiunti con Slow Food Promozione Srl, le aziende associate potranno usufruire della tariffa agevolata se Cia – Agricoltori Italiani raggiunge il numero di 12 imprese aderenti all’iniziativa.


domanda-partecipazione-aziende

manuale-delle-linee-guida

informativa-privacy


APPROFONDIMENTI

Terra Madre Salone del Gusto torna a Torino da giovedì 20 a lunedì 24 settembre 2018. Food for Change è il fil rouge che accompagna la dodicesima edizione della più importante manifestazione internazionale dedicata al cibo buono, pulito e giusto, dal programma di Conferenze e Laboratori del Gusto al grande Mercato e ai Forum di Terra Madre con la presenza di contadini, allevatori e artigiani da tutto il mondo.

Cibo per il cambiamento è dunque la rivoluzione che Slow Food vuole lanciare preparandosi al prossimo Terra Madre Salone del Gusto. Nel 1996 Slow Food organizzava la prima edizione del Salone del Gusto a Torino per sostenere le piccole produzioni alimentari di qualità, messe a dura prova dal mercato globale, nel 2018 l’obiettivo è rendere sempre più protagonisti del processo produttivo anche i co-produttori. Come? Invitando tutti a partecipare e riflettere. Abituati a sentirci l’ultimo anello della catena, siamo sempre più inclini ad accettare quel che propina il mercato. La vera notizia è che il mercato siamo noi e noi possiamo (e dobbiamo) condizionarlo. Attraverso le nostre scelte.

Questo è l’invito di Terra Madre Salone del Gusto 2018: soffermarci sulle nostre decisioni di acquisto, usare il cibo per indurre quel cambiamento necessario a garantire al nostro pianeta un futuro, contribuendo a costruire un sistema alimentare più buono, pulito e giusto. Oggi abbiamo la possibilità di informarci e scegliere: questo è lo strumento più semplice a disposizione di tutti ed è anche quello più potente. Perché quando decidiamo cosa portare in tavola e come, decidiamo anche quale tipo di economia sostenere, quali relazioni privilegiare, se e in che modo vogliamo tutelare le risorse e l’ambiente, se e come vogliamo difendere i diritti dei lavoratori e la nostra stessa salute. Senza dimenticare che un cibo amico dell’ambiente e rispettoso della dignità di chi lo produce è anche più ricco di bontà e bellezza.

Oltre al tema principale Food for Change, Terra Madre Salone del Gusto 2018 apre una finestra sulle politiche del movimento Slow Food espresse durante il Congresso Internazionale di Chengdu, in Cina, lo scorso settembre. A partire dal grave quanto inascoltato allarme sul riscaldamento globale che chiama in causa tutti noi e sul quale abbiamo mobilitato scienziati, esperti e agricoltori. #foodforchange è anche il tema della campagna di Slow Food, per capire insieme quale cibo dovremmo scegliere per invertire la rotta rispetto a un sistema alimentare i cui impatti – non solo ambientali, ma anche sociali e per la salute delle persone – sono ancora troppo pesanti.

L’edizione 2018 di Terra Madre Salone del Gusto anima molti luoghi della città di Torino e va a toccare anche diversi punti del territorio piemontese, come un lento e continuo movimento a macchia d’olio. 

ANTICIPAZIONI

Sono oltre 900 gli espositori, i produttori dei Presìdi Slow Food e le Comunità del cibo provenienti da più di 100 Paesi che si possono conoscere durante i cinque giorni della manifestazione. E 7000 i delegati di Terra Madre da 143 Paesi che animano seminari, incontri, confronti che rendono unica la nostra kermesse.

Il Mercato ritorna nei Padiglioni di Lingotto Fiere, assieme a una parte dei lavori della rete di Terra Madre; le Conferenzesono organizzate in collaborazione con il Circolo dei Lettori di Torino, e si tengono nel centro della città; sono in città anche i Laboratori del Gusto, appuntamenti pensati per approfondire la conoscenza di cibi e bevande, godendo appieno della loro bontà, e confrontarsi direttamente con i produttori; infine l’Enoteca, realizzata nuovamente nella scenografia di Palazzo Reale.


 

Share This:

Continua a leggere..

Il patentino fitosanitari è stato “dematerializzato”


Dal 1° gennaio 2018 il cosiddetto “patentino” per l’acquisto e l’utilizzo dei prodotti fitosanitari, non viene più rilasciato nella forma cartacea, poiché è stato completamente “dematerializzato”. Infatti, a seguito della D.G.R. n. 621 del 12/6/2017, i certificati di abilitazione, all’acquisto e all’utilizzo dei prodotti fitosanitari, vengono rilasciati con il sistema PAN, operativo sul portale ARTEA, nella sezione “AUTORIZZAZIONI PAN” (http://www.artea.toscana.it/sezioni/servizi/misure.asp?varTipo=49). Ogni operatore, dopo avere frequentato il corso (di primo rilascio e/o di aggiornamento) riceverà dall’agenzia formativa l’attestato di frequenza; dopodiché, la Regione Toscana pubblicherà un decreto con l’elenco degli operatori ai quali è rilasciato il certificato di abilitazione all’acquisto e all’utilizzo dei prodotti fitosanitari. Infine, il nominativo di ogni operatore con il suo codice fiscale, indirizzo e numero di decreto, comparirà nella sezione appositamente creata sul sistema ARTEA denominata “AUTORIZZAZIONI PAN”. Questa sezione è visitabile senza ausilio di password.


patentino_dematerializzato


Share This:

Continua a leggere..

Film “GLI ULTIMI BUTTERI”, Grosseto il 22 giugno al cinema Stella


Siamo lieti di annunciarvi che il film “GLI ULTIMI BUTTERI”  uscirà nelle sale italiane distribuito da Istituto Luce Cinecittà a partire dal 18 giugno, in anteprima mondiale al Biografilm Festival di Bologna e sarà a Grosseto il 22 giugno al cinema Stella, come condotta potreste organizzare un evento in quell’occasione per parlare di produzione sostenibile di carne o semplicemente venire a vedere il film.


TRAILER GLI ULTIMI BUTTERI – ITA 3 MIN from Walter Bencini on Vimeo.


Share This:

Continua a leggere..

Iniziativa RQT: Agriturismo con tanto P.E.P.E


Iniziativa RQT
Agriturismo con tanto P.E.P.E…
Promozione Enogastronomia Privacy Energia
Giovedì 14 giugno ore 16.00
Fondazione il Sole Via Uranio Grosseto


“Informazione per lo sviluppo della qualità”.

È’ questo il titolo e il filo conduttore dell’incontro organizzato da Cipa-At Cia Grosseto che si svolgerà giovedì 14 giugno alle ore 16.00 presso la Fondazione il Sole. Obiettivo dell’incontro è sostenere le aziende locali a valorizzare le loro tipicità e la loro offerta garantendo il meglio al cliente-consumatore in un momento complesso e difficile come quello attuale. L’iniziativa, incentrata su temi importanti come quello della promozione e dell’energia sarà un’importante occasione per fare chiarezza in merito alle normative previste dal nuovo regolamento europeo relativo alla protezione dei dati personali delle persone fisiche. Con l’entrata in vigore della nuova legge sulla privacy sono obbligatorie infatti nuove e stringenti responsabilità per le aziende e Cia Grosseto intende illustrarle agli associati chiarendo eventuali dubbi e perplessità.

Relatori del convegno Enrico Rabazzi Cia Grosseto, Maria Francesca Ditta Resp. Turismo Verde, Paolo Bassan di Enegan, Contratti e Gestione Energetica, Stefano Gosti, Privacy GDRP 2018 e Claudio Capecchi presidente Cia Grosseto.

L’incontro sarà moderato da Fabio Rosso che svilupperà anche la sessione dedicata a Rete Qualità Toscana e alla promozione delle eccellenze agroalimentari.



pepe1



Share This:

Continua a leggere..

AperiCia - Giovedì 07-06-2018



Siamo Lieti di Invitarvi a L’AperiCia

L’AperiCena di Qualità con Prodotti 100% Maremma
e possiamo degustare :
-Porkotto (Salumifico Vannuccini)
-Salamella (Salumifico Vannuccini)
-Salame Briaco (Il Bosco Felice / Re Porcello)
-Pecorino Toscano (Caseificio Grosseto)
-Caciotta Toscana (Caseificio Coop di Manciano)
-Pappa al Pomodoro (TRADIZIONE 100% MAREMMA)
-Acquacotta con Tagliolini IL SOLE (TRADIZIONE 100% MAREMMA)
-Fagioli all’uccelletto con Lampredotto (TRADIZIONE 100% TOSCANA)

Con Vino di alta Qualità
-Vino IGT Briglia Ciliegiolo 100% (Agrimaremma)
-Vino Bio Doc Maremma NUDO Rosso (Agricola del Nudo)
-Vino Bio Doc Maremma NUDO Vermentino (Agricola del Nudo)
-Vino Bio DOCG Morellino di Scansano (Cantina Vignaioli Morellino di Scansano)
-Vino DOC Maremma Malvasia 100% (Agricola Il Pupillo Scarlino)

E TANTO ALTRO ANCORA …..

Ingresso a persona Minimo €. 10,01

INCASSO DEVOLUTO
ALLA FONDAZIONE IL SOLE

VI ASPETTO !!

Prenotazione obbligatoria


cena_apericia_il_sole_07-05-201801


rqt_logo


www.retequalitatoscana.it


Share This:

Continua a leggere..

NFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI (Privacy) GDPR

Gent.mo Associato,

ti informiamo che l’entrata in vigore del Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati, a partire dal 25 maggio 2018 è direttamente applicabile in tutti gli Stati membri il Regolamento Ue 2016/679, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali, per cui i tuoi dati verranno trattati dalla Cia Grosseto e dalle strutture collegate (CIPA-AT Grosseto, Service cia srl, Coop. Agrinvest) seguendo le direttive in materia di Privacy.

Di seguito ti forniamo alcune informazioni che è necessario portare alla tua conoscenza, se usufruisci dei nostri servizi, non solo per ottemperare agli obblighi di legge, ma anche perché la trasparenza e la correttezza è parte fondante della nostra attività.

Il trattamento dei dati è necessario all’esecuzione delle attività che Cia Grosseto e le altre strutture svolgono, i dati vengono trattati in modo lecito e non vengono ceduti ad alcuno. I tuoi dati personali, raccolti nel corso delle nostre attività, potranno riguardare queste categorie:

  • nome, cognome ed indirizzo;
  • sesso m/f;
  • codice fiscale ed altri numeri di identificazione personale;
  • Telefono, mail e Pec;
  • coordinate bancarie;
  • istruzione e cultura;
  • lavoro;
  • professione dichiarata;
  • valore dei beni.

Oltre a queste informazioni, per garantire un trattamento dei tuoi dati il più corretto e trasparente possibile, ti informiamo che hai il diritto di chiedere al titolare del trattamento:

  • l’accesso ai tuoi dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi;
  • la limitazione del trattamento che ti riguarda, o di opporti al loro trattamento;
  • inoltre se hai fornito il consenso per una o più specifiche finalità, hai il diritto di revocare tale consenso in qualsiasi momento;
  • ed hai il diritto di proporre reclamo ad un’autorità di controllo.

In estrema sintesi col GDPR:

  • Si introducono regole più chiare su informativa e consenso;
  • Vengono definiti i limiti al trattamento automatizzato dei dati personali;
  • Poste le basi per l’esercizio di nuovi diritti;
  • Stabiliti criteri rigorosi per il trasferimento degli stessi al di fuori dell’Ue;
  • Fissate norme rigorose per i casi di violazione dei dati (data breach)

Informativa sulla Privacy cia_grosseto_privacy

L’elenco integrale dei diritti dell’interessato è disponibile in forma cartacea presso la Sede del Titolare del trattamento o via mail previa richiesta scritta dello stesso.


Per questi motivi

Per tutte le imprese che trattano di dati personali Il primo adempimento che è opportuno porre in essere è senza dubbio l’adozione del Registro dei trattamenti di dati personali. Il Registro dei trattamenti ha dei contenuti obbligatori previsti specificamente dal RGPD ma ciò non toglie che possa comprendere anche altre informazioni non obbligatorie,.

L’articolo 25, del GDPR in particolare, introduce il principio di privacy by design e privacy by default, un approccio concettuale innovativo che impone alle aziende l’obbligo di avviare un progetto prevedendo, fin da subito, gli strumenti a tutela dei dati personali, che comporterà la necessità di una gestione del rischio e l’adozopne di azioni di responsabilizzazione

Tutte le aziende, ovunque stabilite, dovranno quindi rispettare le nuove regole. Imprese ed enti avranno più responsabilità e caso di inosservanza delle regole rischiano pesanti sanzioni.


CIA GOSSETO e le strutture collegate, stanno adottando informative, progetti e azioni in grado di accompagnare l’azienda che ne farà richiesta in questo percorso di adeguamento, supportando la stessa in ogni singola fase del progetto, compresa anche la redazione della documentazione necessaria e la formazione obbligatoria prevista dal GDPR.


Cordiali Saluti


Share This:

Continua a leggere..

CONVEGNO : PREDAZIONE E PROTEZIONE DEL BESTIAME, INTERVENTI E VALUTAZIONI PER LA QUALITA’ - 22 Maggio 2018


PREDAZIONE E PROTEZIONE DEL BESTIAME:
INTERVENTI E VALUTAZIONI PER LA QUALITA’


Martedìì 22 Maggio 2018
Ore 10,45 – CIRCOLO ARCI CASETTA
via Peruzzi, 15 – Castelnuovo Berardenga (SI)


Lo staff del progetto LIFE MEDWOLF e lo staff dello Studio PROECO, hanno definito le elaborazioni dei dati raccolti durante lo svolgimento delle attività sulla mitigazione del conflitto tra le Attività di Predazione e le Attività produttive di Allevamento e incontra il pubblico per condividere le ultime aggiornate informazioni.
Il 22 Maggio alle 10,45, presso la sala CIRCOLO ARCI CASETTA, via Peruzzi, 15 – Castelnuovo Berardenga (SI), i Tecnici Valeria Salvatori, Federico Morimando, Luisa Vielmi e Fabio Rosso forniranno tutte le informazioni che sono scaturite dall’integrazione dei dati sulla presenza dei canidi sui territori provinciali di Grosseto e Siene.
I risultati finali offrono una fotografia complessa della situazione, con il numero definitivo dei branchi stimati presenti sui territori provinciali e la stima della popolazione di predatori.
Saranno inoltre presentati i risultati delle analisi genetiche, per risalire alla percentuale di ibridi lupo-cane e riferiti gli importanti risultati sui dati dell’efficacia delle misure di prevenzione installate durante il corso del progetto in circa 90 aziende zootecniche della provincia di Grosseto.


Progetto MA.BI.TA’.
Bando : PRAA – MACROBIETTIVO B1di cui alla Deliberazione della Giunta Regionale 04 agosto 2014, n. 696 e successivi Decreti ed al totale degli interventi ammessi a contributo (lettere a e b del Bando) a favore della Provincia di Grosseto-TOSCANA, per i Territori di Grosseto, Siena e Arezzo.


OBIETTIVI dell’Azione :

● Sviluppare strumenti di informazione trasversali per la diffusione e l’applicazione delle buone pratiche in materia di gestione pastorale e mezzi anti predazione.
● Abilitare gli allevatori come interlocutori e attori primari per la preservazione del territorio.
● Valorizzare le produzioni tipiche locali e organizzare una informazione positiva sul lavoro delle aziende zootecniche.
● Realizzare azioni trasfersali nel futuro prossimo per gestire la filiera zootecnica in coerenza con le nuove problematiche inerenti la predazione.
● Trasferire a tutti il concetto di biodiversità in quanto se gestito produce reddito.


mabita_convegno_siena


PROGRAMMA DELL’EVENTO DEL 22-05-2018 Ore 10,45

CIRCOLO ARCI CASETTA via Peruzzi, 15 – Castelnuovo Berardenga (SI)

10.45 Registrazione partecipanti, Saluti, Introduzione
Bando PRAA : Macrobiettivo B1
11.00 Staff del progetto LIFE MEDWOLF
● Impatto dei predatori in provincia di GROSSETO :
□ Interventi e Valutazioni (Valeria Salvatori)

11.30 Staff dello Studio PROECO
● Impatto dei predatori in provincia di SIENA :
□ Interventi e Valutazioni (Federico Morimando)

12.00 Bando PRAA – Macrobiettivo B1
WORKSHOP (Luisa Vielmi, Fabio Rosso)
● Conoscere www.protezionebestiame.it
● Le produzioni agroalimentari toscane di qualità

12.45 DIBATTITO


Share This:

Continua a leggere..

Degustare per Valorizzare : SALAME BRIACO MAREMMA, Barracuda Caffe, Giovedì 10 Maggio 2018.


Degustare per Valorizzare : Barracuda Caffè, Giovedì 10 Maggio 2018 ore 19,00-21,00.  SALAME BRIACO MAREMMA 100%


EVENTO Rete Qualità Toscana www.retequalitatoscana.it

RQT è una rete di imprese agricole toscane nata con l’obiettivo di promuovere l’aggregazione della filiera agroalimentare per valorizzare le produzioni di qualità regionali. Con il Progetto AGR-EAT è prevista una specifica azione di promozione integrata dedicata ad una pluralità di sistemi di qualità, che rappresentano alcune fra le produzioni agroalimentari toscane più significative: l’Olio extravergine di oliva Toscano IGP; il Vino IGT Toscana e l’agricoltura biologica.


CIPA-AT Cia Grosseto porta l’eccellenza dei Prodotti Agroalimentari “Made in Maremma 100%” a Grosseto con il SALAME BRIACO MAREMMA.

L’Eveto ha come obiettivo la valorizzazione delle produzioni tipiche di qualità. Il Salame Briaco Maremma sarà di scena a Grosseto (GR), in data Giovedì 10 Maggio 2018 (ore 19,00-21,00), presso la Barracuda Caffè.

Attività di informazione e divulgazione per valorizzare le produzioni tipiche della tradizione contadina con degustazione gratuite, attività divulgative e tecniche guidate per conoscere il prodotto Tipico Toscano 100% assieme ai tecnici di CIPA-AT Cia Gosseto.


SALAME BRIACO MAREMMA 100% 

(Eccellenza per voraci mangiatori e sapienti intenditori)


Tutte le attività sono gratuite nel rispetto della massima divulgazione. CIPA-AT Cia Grosseto è disponibile per informazioni e per far conoscere i prodotti toscani e la Toscana, che rappresentano un binomio indissolubile e un brand apprezzato nei mercati internazionali, dove tipologie e caratteristiche, assieme a qualità, tradizione e innovazione tecnologica costituiscono un biglietto da visita di eccellenza.


Cipa-at Cia Grosseto, Agenzia Formativa certificata e accreditata, ha come obiettivo primario la valorizzazione delle produzioni agricole tipiche di qualità, promuove azioni atte alla diffusione del brand Toscana e Maremma e gestisce assieme ad altri partner e alle imprese attività per la promozione Glocale.



 + INFORMAZIONI : www.retequalitatoscana.it


 

Share This:

Continua a leggere..