BONUS RISTORAZIONE


BONUS RISTORAZIONE
(Articolo 58 del decreto n 104 del 14 agosto 2020)


Il Decreto Agosto ha stanziato 600 milioni di euro in favore di ristoranti, agriristori, catering per eventi e alberghi (questi ultimi limitatamente alla somministrazione di alimenti). Possono beneficiarne le imprese del settore ristorazione già in attività al 15 agosto 2020, che dopo il 14 agosto 2020 abbiano acquistato prodotti, inclusi quelli vitivinicoli, di filiere agricole e alimentari, anche DOP  e IGP, valorizzando la  materia  prima  di  territorio. Possono accedere al contributo le imprese che hanno i seguenti codici attività prevalente:

56.10.11 (ristorazione con somministrazione)
59.29.10 (mense)
56.29.20 (catering)
56.10.12 (agriristoro)
55.10 (ristoranti degli alberghi)
56.21.00 (catering).


ATTENZIONE

Gli AgriturismI che fanno ospitalità ed hanno anche autorizzazione per la ristorazione sono classificati con codice 55.20.52. Per questo motivo NON RIENTRANO nel diritto al contributo. Abbiamo rappresentato il problema proponendo di includerli, ma ad oggi non è possibile presentare domanda.


Per poter ottenere il contributo le imprese con i codici ammissibili devono inoltre avere subito una perdita di corrispettivi nei mesi da marzo a giungo 2020 di almeno il 25% rispetto agli stessi mesi del 2019, oppure devo avere aperto l’attività dopo il 31.12.2018 e devono aver acquistato almeno 1.000,00 euro + IVA di prodotti dalla filiera agricola, Dop e Igp, aiutando a sostenere in tal modo anche le eccellenze del territorio.

La domanda andrà presentata a Poste Italiane attraverso una piattaforma piattaforma web o recandosi agli sportelli postali, allegando i documenti fiscali di acquisto dei prodotti.
Poste Italiane alla presentazione della domanda bonificherà sul c/c del richiedente un anticipo pari al 90% del valore del contributo. Entro 15 giorni dall'anticipo, il richiedente dovrà inviare a Poste Italiane le quietanza di pagamento degli acquisti per ottenere il bonifico del saldo.
L’importo massimo del contributo è fissato in 10.000 euro, al netto dell’IVA.
I prodotti acquistati devono essere di almeno 3 differenti tipologie e il prodotto principale non può superare il 50% della spesa totale.
La presentazione della domanda richiederà il pagamento di un contributo di partecipazione a Poste Italiane,da allegare alla domanda.

L’importo sarà determinato con successivo decreto ministeriale.



DECRETO RISTORO  : Vi informiamo, inoltre, che è stato pubblicato il Decreto Ristoro, che prevede ulteriori contributi a fondo perduto per sostenere le imprese a seguito delle nuove misure restrittive sul COVID previste dall’ultimo DPCM fino al 24.11.2020. Stiamo esaminando con attenzione i contenuti per consentirvi di beneficiare di tutte le risorse disponibili. Seguiranno ulteriori informazioni sui singoli provvedimenti.



 

Close Comments

Comments are closed.