Monthly Archives: October 2020

BONUS RISTORAZIONE


BONUS RISTORAZIONE
(Articolo 58 del decreto n 104 del 14 agosto 2020)


Il Decreto Agosto ha stanziato 600 milioni di euro in favore di ristoranti, agriristori, catering per eventi e alberghi (questi ultimi limitatamente alla somministrazione di alimenti). Possono beneficiarne le imprese del settore ristorazione già in attività al 15 agosto 2020, che dopo il 14 agosto 2020 abbiano acquistato prodotti, inclusi quelli vitivinicoli, di filiere agricole e alimentari, anche DOP  e IGP, valorizzando la  materia  prima  di  territorio. Possono accedere al contributo le imprese che hanno i seguenti codici attività prevalente:

56.10.11 (ristorazione con somministrazione)
59.29.10 (mense)
56.29.20 (catering)
56.10.12 (agriristoro)
55.10 (ristoranti degli alberghi)
56.21.00 (catering).


ATTENZIONE

Gli AgriturismI che fanno ospitalità ed hanno anche autorizzazione per la ristorazione sono classificati con codice 55.20.52. Per questo motivo NON RIENTRANO nel diritto al contributo. Abbiamo rappresentato il problema proponendo di includerli, ma ad oggi non è possibile presentare domanda.


Per poter ottenere il contributo le imprese con i codici ammissibili devono inoltre avere subito una perdita di corrispettivi nei mesi da marzo a giungo 2020 di almeno il 25% rispetto agli stessi mesi del 2019, oppure devo avere aperto l’attività dopo il 31.12.2018 e devono aver acquistato almeno 1.000,00 euro + IVA di prodotti dalla filiera agricola, Dop e Igp, aiutando a sostenere in tal modo anche le eccellenze del territorio.

La domanda andrà presentata a Poste Italiane attraverso una piattaforma piattaforma web o recandosi agli sportelli postali, allegando i documenti fiscali di acquisto dei prodotti.
Poste Italiane alla presentazione della domanda bonificherà sul c/c del richiedente un anticipo pari al 90% del valore del contributo. Entro 15 giorni dall'anticipo, il richiedente dovrà inviare a Poste Italiane le quietanza di pagamento degli acquisti per ottenere il bonifico del saldo.
L’importo massimo del contributo è fissato in 10.000 euro, al netto dell’IVA.
I prodotti acquistati devono essere di almeno 3 differenti tipologie e il prodotto principale non può superare il 50% della spesa totale.
La presentazione della domanda richiederà il pagamento di un contributo di partecipazione a Poste Italiane,da allegare alla domanda.

L’importo sarà determinato con successivo decreto ministeriale.



DECRETO RISTORO  : Vi informiamo, inoltre, che è stato pubblicato il Decreto Ristoro, che prevede ulteriori contributi a fondo perduto per sostenere le imprese a seguito delle nuove misure restrittive sul COVID previste dall’ultimo DPCM fino al 24.11.2020. Stiamo esaminando con attenzione i contenuti per consentirvi di beneficiare di tutte le risorse disponibili. Seguiranno ulteriori informazioni sui singoli provvedimenti.



 

Continua a leggere..

Aperto il questionario dell'Osservatorio SMART Agrifood del Politecnico di Milano per le Imprese Agricole


Aperto il questionario realizzato dall’Osservatorio Smart Agrifood del Politecnico di Milano e l’Università degli studi di Brescia rivolto alle aziende agricole italiane per comprendere il livello di diffusione e conoscenza dell’Agricoltura 4.0 e gli ostacoli che ancora ne frenano l’adozione.


In un momento in cui i temi della sostenibilità, della gestione delle risorse, della lotta agli sprechi, della resilienza a livello di supply chain hanno assunto un peso di primaria importanza, appare sempre più fondamentale monitorare il livello di evoluzione e di innovazione di un settore determinante per tutti questi fattori come quell’Agricoltura. “Tastare il polso” al settore primario significa cogliere segnali e tendenze che hanno un impatto su industria, ambiente, consumi, abitudini alimentari e che rappresentano una componente fondamentale del Made in Italy.

In particolare ci sono elementi di indagine e analisi come la comprensione del livello di diffusione e conoscenza dell’Agricoltura 4.0 presso le aziende agricole italiane; come la percentuale di superficie coltivata grazie all’utilizzo di soluzioni di nuova generazione; come anche i fabbisogni, i benefici e le criticità derivanti dall’introduzione di tecnologie digitali (sia quelli sperimentati da parte di chi le utilizza, sia quelli attesi da parte di chi non le utilizza) e, per citare un altro esempio, come l’individuazione degli ostacoli che ancora frenano l’adozione delle soluzioni di Smart Farming e che impediscono il raggiungimento di risultati a livello di gestione delle risorse, di efficienza, di sicurezza alimentare.

Questi e altri temi sono al centro della terza edizione dell’indagine promossa dall’Osservatorio Smart Agrifood della School of management del Politecnico di Milano in collaborazione con l’Università degli studi di Brescia. Obiettivo dell’iniziativa è analizzare in profondità i criteri che guidano le realtà italiane dell’Agrifood nel loro percorso verso l’innovazione, creando occasioni di incontro e di confronto tra gli stakeholder e fare cultura, diffondendo l’informazione e la conoscenza sull’innovazione digitale nella filiera agroalimentare.


L’Osservatorio SMART Agrifood del Politecnico di Milano (POLIMI), patrocinato da Cia – Agricoltori Italiani, sta svolgendo un’indagine che si pone l’obiettivo di comprendere il livello di conoscenza e di diffusione delle soluzioni di Agricoltura 4.0, i fabbisogni espressi dalle aziende agricole italiane, i benefici e le criticità incontrati nel loro utilizzo e le aspettative di chi ancora non le utilizza.


Chiediamo la tua gentile attenzione invitandoti a compilare il questionario, dove potrai trovare anche maggiori informazioni.che trovi disponibile al seguente

Per partecipare e per maggiori informazioni sulla ricerca vai QUI


Vai al Quaestionario   



Continua a leggere..

LUTTO IN CASA CIA GROSSETO, GIANFRANCO TURBANTI CI HA LASCIATO


Lutto in casa Cia Grosseto,  poche ore fa è morto Gianfranco Turbanti storico dirigente della Confederazione grossetana e presidente provinciale dell’ANP. Negli anni Turbanti era stato anche vice presidente Cia Toscana e dirigente nazionale settore organizzazione


“Non abbiamo parole – commentano i dirigenti tutti –  Gianfranco era un po’ il padre di tutti noi, è grazie a lui se la Confederazione è oggi quella che è, ed è grazie alla sua tenacia se molti pensionati agricoltori hanno potuto avere voce sulla stampa e ottenere dei piccoli benefici. Pochi giorni fa aveva perso la moglie proprio mentre era ricoverato all’ospedale  Misericordia e  lottava per la sua vita. Il vuoto che lascia non sarà mai totalmente colmato, e la sua umanità e disponibilità non potranno essere sostituite. Oggi siamo tutti un po’ orfani, orfani di un padre che non si è mai negato quando c’era da combattere per i diritti del mondo agricolo”.


Gianfranco Turbanti, 77 anni  era stato colpito da ictus circa un mese fa e attualmente era ricoverato in una struttura riabilitativa. Poche ora fa il suo cuore ha smesso di lottare. “ Alla figlia, al nipote e al genero le nostre più sentite condoglianze. -continuano – Oggi la Confederazione tutta perde una persona di grande valore, perde un  amico e uno stimatissimo collaboratore. Addio Gianfranco la grande famiglia Cia dovrà imparare ad andare avanti senza la tua preziosissima persona, mancherai a tutti di noi, ti vogliamo ricordare come uomo professionale e cortese, ma ci piace anche ricordarti gioioso e goliadico, intrepido organizzatore di feste ed eventi.

Siamo orgogliosi di averti conosciuto e ancora di più essere stati al tuo fianco nel lavoro quotidiamo, tutti noi ti promettiamo che per tutto ciò che hai creduto avrà sempre una continuità e priorità, grazie Gianfranco.”



Continua a leggere..

CIA GROSSETO, SUPERBONUS 110% IN SINTESI


Superbonus 110%, in sintesi


Il Superbonus 110%, un’opportunità imperdibile per imprese e cittadini.

CIA Grosseto illustra sinteticamente le novità introdotte da Governo e Agenzia delle Entrate con il cosiddetto “Decreto Rilancio – Legge 77/2020” in materia di agevolazioni fiscali che sostengono la realizzazione di interventi per il miglioramento energetico o sismico degli edifici esistenti.

Le novità riguardano l’introduzione del nuovo beneficio fiscale, denominato “Superbonus 110%”, che si applica agli edifici ad uso abitativo e che si aggiunge agli altri bonus già vigenti che, in funzione del Decreto Rilancio, possono oggi essere oggetto di sconto in fattura o cessione della detrazione in alternativa alla fruizione diretta degli stessi da parte del beneficiario che sostiene le spese per gli interventi agevolati.


ecobonus-110-in-sintesi


bonus110percento



Continua a leggere..

PIANO REGIONALE ERADICAZIONE MALATTIA DI AUJESZKY


catturaqq


La malattia di Aujeszky , anche chiamata Pseudorabbia, come è noto, colpisce sia i suini domestici che i selvatici (cinghiale), con sintomi nervosi più comunemente osservati nei suinetti poppanti ed in quelli svezzati, mentre quelli respiratori si manifestano maggiormente nei suini in fase di finissaggio e in quelli adulti. Non colpisce l’uomo , ma è capace di generare gravi perdite economiche nelle aziende colpite .

La Regione Toscana ha recentemente emanato un “Piano di Controllo finalizzato alla eradicazione della Malattia di Aujeszky negli allevamenti suini della Regione” ,con l’obbiettivo di eradicare dal territorio Regionale la malattia e di raggiungere negli allevamenti la qualifica di “Indenne da malattia di Aujeszky”, con il conseguente riconoscimento comunitario di “territorio indenne dalla malattia”.
Tutto questo incrementerà la libera circolazione di animali vivi e prodotti derivati della Regione Toscana sopratutto verso territori che hanno già raggiunto l’indennità dalla malattia e che richiedono una pari qualifica sanitaria dai territori di partenza, con evidenti vantaggi economici per gli operatori del settore , non raggiungibili da unamancata applicazione del piano.


Cosa prevede il Piano di eradicazione:
1) individuazione da parte dell’allevatore del Veterinario Aziendale Libero Professionista che diventa responsabile dell’esecuzione del piano vaccinale dell’azienda ;
2) vaccinazione di tutti i suini presenti con le modalità e tempi previsti dal sottostanete schema vaccinale

cattura_aujeszky3) Controlli sierologici da parte dei Servizi Veterinari della USL finalizzati al raggiungimento della qualifica di “Allevamento indenne da Auejszky” ed al successivo mantenimento della qualifica sanitaria


Sono coinvolti tutti gli allevamenti di suini, compresi quelli che hanno anche un solo suino per uso c.d. domestico .


E’ importante sottolineare che la non corretta applicazione del piano vaccinale comporta non solo la mancata vendita di suini per la riproduzione (scrofette, verri) ma anche quella per l’ingrasso.
In particolare gli allevamenti c.d familiari non potranno più approvvigionarsi di suini se non provenienti da allevamenti con qualifica “indenne da malattia di Aujeszky” e che potranno essere destinati alla macellazione solo e soltanto suini vaccinati, nel rispetto del piano vaccinale previsto.
In questa prima fase in alcune circostanze saranno applicate in maniera graduale le norme previste dalla normativa, ma si dovrà arrivare in tempi rapidi alla corretta applicazione del programma sull’intero territorio provinciale.


CIPA-AT Grosseto e Dott. Vet. R. Giomini



Continua a leggere..

Moratoria dei mutui, dei prestiti e dei finanziamenti


Moratoria dei mutui, dei prestiti e dei finanziamenti

(comprese le cambiali agrarie):


la scadenza del 30 settembre 2020 (fissata dall’art. 56 del D.L. 17/03/2020 n. 18 comma 2 lettere a,b e c – comma 6 lettere a e c – comma 8) è stata prorogata al 31 gennaio 2021 (per le aziende del settore turismo al 31 marzo 2021).

Per chi ha già avuto accesso alla sospensione delle rate (mutui e prestiti) la proroga è automatica, senza nuovi adempimenti formali; per chi non ha avuto ancora accesso alla moratoria, il termine per presentare la domanda scade il 31/12/2020.
Per i nominativi che, invece, volessero riprendere a pagare il mutuo o il finanziamento dovrà essere presentata apposita richiesta alla banca finanziatrice entro il 30/09/2020.



Continua a leggere..