Monthly Archives: September 2014

EMBARGO RUSSIA: AZIENDE AGRICOLE AL COLLASSO

Scanavino Presidente nazionale Cia: “vanno attivate subito misure straordinarie prima che il settore ortofrutticolo e quello lattiero caseario arrivino ad un punto di non ritorno”.

“Messo in ginocchio da un’estate anomala e da un autunno che rischia di essere ancora peggiore il settore dell’ortofrutta nel nostro Paese rischia di subire il colpo di grazia dall’embargo della Russia sui nostri prodotti che cominicia a ripercuotersi anche in altri settori a cominciare da quello lattiero caseario”.

Sono le parole del Presidente nazionale della Cia Dino Scanavino durante il suo incontro con il Presidente della Cia di Grosseto Enrico Rabazzi.

” Il mancato sbocco dei prodotti della Germania verso la Russia – continua Scanavino – ha innescato un effetto domino, riversando sul mercato europeo il latte tedesco con il conseguente abbattimento del prezzo del burro e dei latticini freschi mettendo in crisi l’intero settore e cominciando ad intaccare anche quello dei formaggi duri”

“In un contesto come questo l’agricoltura è protagonista suo malgrado e paga a caro prezzo le conseguenze di scelte sulle quali non può avere alcuna influenza. Pertanto – conclude Scanavino – chiediamo alle istituzioni, in primis al Governo, di varare misure straordinarie come la moratoria sui mutui e il rinvio delle scadenze contributive delle scadenze agricole. In gioco non ci sono solo milioni di danni temporanei per le nostre aziende ma il rischio di perdere in modo permanente quote di mercato che altri competitori stanno cominciando ad occupare”.

Attenzione: l’intervista al Presidente nazionale Cia Dino Scanavino è disponibile in video per il libero utilizzo da parte di radio, televisioni e siti internet di informazione al seguente link:

www.fastvideotoscana.it/downloads/cia-embargo-russia-scanavino

Continua a leggere..

Il giardino delle esperidi

Mostra mercato di piante e fiori autunnali di qualità
27-28 settembre 2014 – prima edizione

Museo archeologico all’aperto Alberto Manzi e via cava delle Madonna del Gradone, Pitigliano (GR)

ll territorio di Pitigliano rappresenta un’eccellenza per i beni archeologici ed ambientali.

L’obiettivo di questo progetto è di contribuire a promuovere questo “patrimonio” attraverso un evento a sua volta d’eccellenza: una mostra in cui espongono vivaisti specializzati in generi di piante insolite e di alta qualità, spesso unici, punto di riferimento in Italia e nel mondo.

(altro…)

Continua a leggere..